Menu
Categories
 
I Personaggi
p009_1_01 Gioppino 

E' la maschera più conosciuta tra i burattini di tradizione lombarda, al punto che "fà balà i giupì" significa "fare il burattinaio".

Gioppino è una maschera bergamasca, che la tradizione vuole essere stata ispirata da una persona realmente esistita attorno al 1700, molto popolare per la sua indole allegra e schietta.
Gioppino è una maschera "senza maschera", nel senso che il suo volto non è coperto: indossa abiti verdi con bordatura rossa ed un bel cappello. La caratteristica principale di Gioppino sono i suoi tre gozzi, una malattia ora pressochè scomparsa ma abbastanza comune nei secoli scorsi e dovuta alla mancanza di iodio nell'alimentazione. Questi tre gozzi sono spesso nominati affettuosamente da Gioppino, che li chiama "la mia bellezza" o i "miei gioielli".

La maschera di Gioppino incarna l'archetipo del contadino ignorante, ma coraggioso e di buon cuore, capace di rispondere per le rime a prepotenti ma anche di spaventarsi, meravigliarsi e divertirsi come un bambino. 

Margì 

Margì, ovvero Margherita, è la moglie di Gioppino e lo affianca in moltissimi testi teatrali.
Una volta questo personaggio era tri-gozzuto come il suo compagno, ma la sua figura è stata ingentilita per i tempi moderni. E' vestita alla contadina, con un bel grembiule colorato ed i capelli raccolti.
Margì è ignorante e talvolta un po' brusca, ma anche buona, volenterosa e dotata di un ingenuo candore che la può far finire nei guai

In alcune farse Gioppino è accompagnato invece da Colombina o da una classica amorosa di nome Ninetta o Lauretta.

margi
p009_1_02

Brighella

Brighella è una maschera nata a Bergamo ma trapiantata a Verona, il classico zanni tuttofare ed un po' furbetto, amico di Gioppino e talvolta istigatore di imprese non proprio onorevoli. Il nome di Brighella si ricollega al concetto di "sbrigare le cose", poichè la tradizione lo vuole con le mani in pasta in molteplici mestieri, dal sensale al trovarobe. Altri invece sostengono che derivi da "attaccar briga", cosa che si riflette sulla tendenza alle furberie da parte di questo personaggio.

Brighella indossa abiti bianchi bordati di verde, un voluminosa cuffia ed una maschera nera che ne copre parzialmente il volto. 

Altre maschere

 

Accanto a Gioppino possono intervenire anche altri personaggi appartenenti alla tradizione della commedia dell'arte, riconoscibili nei loro tipici colori e comportamenti.
Nella foto, da sinistra a destra, si vedono il milanese Meneghino, Gioppino, il bresciano Tartaglia, Brighella ed il veneziano Pantalone.
 

p009_1_03
p009_1_04

Principi, principesse, mostri, diavoli, streghe etc..


Ecco una piccola carrellata dei personaggi, degli antagonisti e delle comparse che possono apparire nelle varie commedie in repertorio..

La compagnia dei burattini di Onofrio vanta ben 180 burattini, alcuni d'origine ottocentesca ed altre scolpiti nei primi anni del '900. Il numero dei burattini aumenta di anno in anno con l'inserimento di nuove commedie.

 

*